Astrologia celtica e druidica.

L’astrologia celtica secondo il calendario arboreo di Robert Graves. Anzichè i segni zodiacali troveremo gli alberi e le loro attribuzioni in base al momento della nascita.

calendario celtico

L’ALFABETO OGAMICO

Il corso delle stagioni con la fioritura successiva dei diversi alberi, aveva ispirato ai saggi irlandesi un alfabeto arboreo. L’inventore di tale metodo di scrittura era Ogma dei Tùatha Dè Dànann, e da lui l’alfabeto si era chiamato ogam.

Le lettere dell’alfabeto ogamico erano costituite da linee che venivano intagliate sul bordo di un’asse di legno o d’una pietra, preferibilmente in direzione verticale, ed erano costituite da quattro serie di cinque lettere ciascuna poste da un lato o l’altro dello spigolo. Ogni lettera prendeva il nome da un albero o da un arbusto di cui era l’iniziale.

Il nome di questo alfabeto era beth-luis-nion, dal nome di quelle che erano le prime tre lettere in una forma tradita dello stesso.

L’alfabeto ogamico cominciò ad essere usato nelle iscrizioni pubbliche solo con il declino del druidismo: prima di allora erano protette da un rigoroso segreto e i druidi le usavano per scambiarsi messaggi cifrati. Di questo alfabeto esistevano anche versioni mute. Pare che le quattro serie di cinque caratteri rappresentassero le dita usate in una sorta di linguaggio di segni: le lettere corrispondevano alle punte, alle due giunture e alle basi delle cinque dita e per formare qualunque parola era sufficiente toccare sulla mano sinistra i punti corrispondenti alle lettere usando l’indice della mano destra.

alfabeto ogamico

IL CALENDARIO ARBOREO

Lo scrittore e poeta Robert Graves ha ricostruito, o, secondo altre fonti, inventato l’antico calendario arboreo, riallineando le consonanti secondo l’ordine del Beth-Luis-Nion, tale calendario è formato da tredici mesi lunari (consonanti) e cinque giorni intercalari (vocali).

L’alfabeto ogham è lineare e molto semplice. Non veniva impiegato dai Druidi per la trasmissione delle conoscenze tradizionali che, per principio, era solo orale; per la sua essenzialità, bensi si prestava, invece, a essere inciso sui dolmen e usato come alfabeto muto, toccando con le dita alcune parti del corpo. Si tratta dell’alfabeto a base cinque, costituito, cioè , da cinque vocali, cinque dittonghi e quindici consonanti , per un totale di venticinque segni.
A parere del poeta romantico Robert Graves, autore di un’opera molto esauriente sull’arcana corrispondenza tra le stelle, le piante, gli dei e gli antichi alfabeti sacri , la serie delle quindici consonanti ogham veniva comunemente abbinata a nomi di fiumi, fortezze, uccelli, colori, re, santi, alimenti o specie vegetali.
Il principio è quello dell’acrostico, ancora molto diffuso nell’Inghilterra vittoriana: si sceglie una serie di parole, tutte appartenenti alla stessa classe, per esempio, nomi di piante o di alberi, inizianti ciascuna con una diversa lettera dell’alfabeto presa nell’ordine (a, come acacia; b, come betulla; c, come castagno ecc.), Ma c’è di più:
in virtù delle caratteristiche e dell’uso, ogni pianta è messa in relazione con uno dei tredici mesi lunari (dodici più quello supplementare), che gli è simbolicamente affine. Il ciclo calendarico delle piante (le stesse che, trasformate in cavalieri, si fronteggiano nel celebre testo gallese Cad goddeau, Il combattimento delle piante) inizia con un giorno vuoto, il 23 dicembre, conosciuto altrimenti come “il segreto della pietra grezza” e relazionato al vischio, secondo Cesare raccolto ritualmente con un falcetto d’oro proprio in quel giorno. Da qui prende avvio il conteggio delle tredici piante.

calendario arboreo

Secondo lo studioso, Peter B. Ellis, il calendario celtico era simile a quello vedico. Un altro aspetto dell’Astrologia Celtica è rappresentato dal fatto che utilizzava i simboli animali per descrivere la mente cosciente. Quando i simboli animali si utilizzano in combinazione con i segni degli alberi, si crea un ponte tra la mente conscia e l’inconscio.
In astrologia occidentale, gli animali dello zodiaco celtico corrispondono al segno ascendente.

BETULLA
Ogham: Beth

Periodo dell’anno: 24 dicembre – 21 gennaio

Dopo lo scioglimento dei ghiacci dell’era glaciale, la Betulla è stato il primo albero a comparire sulla terra e per questo ha assunto il significato simbolico dell’inizio e della rinascita; non per nulla, nel simbolismo celtico, è considerato albero materno della fecondità fisica e spirituale.
Il legno di Betulla è molto forte e robusto, permettendo così di essere utilizzato dai Celti per molte cose, dai manici (scope, asce e simili) alle bobine e fusi. I tradizionali “pali di Maggio” erano realizzati in legno di Betulla, mentre i rami di Betulla erano usati per accendere i fuochi di Beltane.
I giovani Druidi e Bardi indossavano rametti di Betulla per indicare che erano ancora in formazione. I Druidi facevano un cordiale dalla linfa che si beveva per festeggiare l’equinozio di primavera.
Le foglie hanno una lunga storia di utilizzo nella medicina popolare, era usata per trattare le infezioni del tratto urinario, gotta, calcoli renali, e altro ancora.

I nativi della Betulla sono orientati verso un obiettivo e hanno un forte desiderio di arrivare al successo. Sanno gestire il denaro, ma devono stare attenti a non diventare fanatici del lavoro. Sono più felici quando hanno un obiettivo per cui lavorare.
Sono cortesi, distinti, raffinati e, sotto la scorza, dotati di un’eccezionale resistenza, i nativi della Betulla si adattano a qualunque situazione. Sono intelligenti, intuitivi e più portati ai piaceri intellettuali che fisici; non amano competere né tanto meno mettersi in luce: eleganza, armonia e sobrietà sono il filo conduttore della loro esistenza, preferibilmente vissuta in ambienti tranquilli, al riparo dalla confusione e dallo stress.
Sotto il profilo professionale, dimostrano di essere sempre all’altezza delle situazioni, che affrontano con calma e con profonda serietà e competenza.
Un pizzico di freddezza e di inibizione in amore. Ottime protezioni nei confronti delle avversità.

Betulla Luna Nuova: Se siete nati durante le prime due settimane del segno, siete una Betulla Luna Nuova. Ci si sente in bilico tra due mondi. Da un lato, siete impulsivi, seguendo le vostte emozioni e ciò che ritienete siai giusto per voi. Dall’altro, passate molto tempo con i vostri pensieri e potete aver paura di uscire dal guscio. Eppure, non importa come, ma niente può impedirvi di raggiungere i vostri obiettivi. La famiglia è importante per voi, ma può anche essere sentita come un peso.

Betulla Luna Piena: Se siete nati durante le ultime due settimane del segno, siete una Betulla Luna Piena. Sapete qual’è il vostro scopo nella vita e nulla riuscirà ad ostacolare il vostro cammino. Siete più espansivi della Betulla Luna Nuova, ma a volte tendete a vedere il mondo come volete che sia, piuttosto di come realmente è. E’ facile per voi diventare fanatici del lavoro, se vi concentri troppo sul “vincere, non importa a quale prezzo.”

SORBO
Ogham: Luis

Periodo dell’anno: 21 Gennaio – 17 febbraio

I Celti avevano un grande rispetto per il sorbo degli uccellatori. Pensavano che le sue bacche possedessero poteri magici e che fossero apprezzati dai loro Dei, tanto quanto per gli Dei Greci fosse apprezzata la pregiata Ambrosia. Gli Dei Celtici avevano posto perfino un Drago Verde a guardia delle bacche.
I rami del Sorbo venivano appesi fuori dalle porte per portare buona fortuna in una casa. Venivano anche messi nei cimiteri per vegliare i morti e per assicurarsi che nessuno dei morti potesse diventare un fantasma vendicativo o dispettoso.
Il legno degli alberi di sorbo era usato per costruire di tutto dagli archi da tiro alle recinzioni. Era anche un rimedio efficace usato per il trattamento del mal di gola e dello scorbuto.
I Druidi credevano che il sorbo degli uccellatori contenesse uno spirito che conosceva il segreto dell’immortalità e della libertà personale.

Gli individui Sorbo sono visionari idealisti con forti preoccupazioni di ordine umanitario e spirituale. Amano i cambiamenti e non amano invece le restrizioni e la conformità. Essi tendono ad essere pensatori “fuori dagli schemi” e riescono bene come artisti. Sono leader naturali e danno del loro meglio quando prendono l’iniziativa, in quanto non sono bravi a seguire gli altri.
Simpatici, originali e sempre molto allegri, possiedono una notevole forza psichica che consente loro di fronteggiare le situazioni più intricate, per sé e per gli altri, scovando sempre la parola giusta per rassicurare e consolare chi è in difficoltà.
Amano la cultura e tutte le novità capaci di stimolare la loro mente insaziabile, attratta dall’arte, l’occulto e la medianità.
In amore, anche quando sono profondamente coinvolti, tendono a dissimulare, forse per pudore, i propri sentimenti, comunque sinceri. Alle passioni incendiarie e vincolanti, antepongono i valori più tranquilli dell’amicizia, dimostrando una sconfinata disponibilità; ma, quando decidono finalmente di legarsi, sanno garantire al partner fedeltà e tenerezza.

Sorbo Luna Nuova: Se siete nati durante le prime due settimane del segno, siete un Sorbo Luna Nuova. E’ facile per voi essere impazienti o frustrati mentre tentate di avanzare. Il cambiamento sociale per voi è facile, ma tendete a trattenervi nei rapporti personali. Lo spazio personale è molto importante per voi, e non volete essere freddi verso gli altri come a volte appare. In realtà vi piace aiutare gli altri nei loro problemi e potete farvene coinvolgere.

Sorbo Luna Piena: Se siete nati durante le ultime due settimane del segno, siete un Sorbo Luna Piena. Siete più aperti di un Sorbo Luna Nuova, ma dovete stare attenti a non fare promesse che non potete mantenere. Avete una forte passione per la libertà individuale e per i diritti civili. E’ importante che comprendiate quanto potenziale avete o potreste perdere di vista il vostro scopo nella vita.

FRASSINO
Ogham: Nion/Nuin

Periodo dell’anno: 19 Febbraio – 17 Marzo

I frassini sono alberi giganti in grado di raggiungere oltre 200 metri di altezza. I Celti credevano che fossero alberi sacri, con il potere della magia, tanto da renderli un legno pregiato per le bacchette e il manico di scopa delle streghe. I Frassini erano così venerati che sono stati utilizzati come tre dei cinque dei marcatori per stabilire le cinque province dell’antica Irlanda.
Il legno del frassino brucia tanto bene che era il preferito dai druidi per i rituali e altre cerimonie. È stato a lungo usato per costruire di tutto, da carri e carrozze ai manici di asce e martelli. Il frassino è stato anche soprannominato il “Widow Maker” (fabbricatore di vedove) a causa del suo uso nei manici di spade e altre armi.
Si credeva che il Frassino avesse una grande varietà di usi medicinali – era usato come rimedio per reumatismi, verruche, costipazione, ed anti-parassitario. Le foglie venivano messe sotto i cuscini per avere sogni profetici durante il sonno.

Gli individui Frassino hanno una duplice natura, cercano di bilanciare il loro lato artistico e vulnerabile con il loro lato razionale e realistico. Sono compassionevoli e sensibili, con una forte intuizione. Potrebbero fare bene finanziariamente se seguissero le loro idee.
Medianici e idealisti, i nativi del frassino inseguono il proprio mondo interiore, intessuto di sogni, fantasie e romanticismo. Poco attivi e tutt’altro che coraggiosi e competitivi, preferiscono votarsi a un’esistenza comoda, al riparo da ogni rischio: non si sacrificano volentieri per ottenere la felicità, che tuttavia sta loro a cuore; per raggiungere i propri obiettivi, più che alla volontà, che lascia spesso a desiderare, si appigliano all’intuizione e al potenziale magico, peraltro insito nella loro pianta guida.
Saggi e pensosi fin dalla più tenera età, sanno trarre da se stessi la soluzione vincente per ogni problema, ponendosi in diretta comunicazione con l’infinito.
Duttili e flessibili nelle intenzioni come nei sentimenti, amano teneramente, ma mai troppo a lungo: corteggiare per essere corteggiati, ecco il gioco sottile, sensuale e disimpegnato, da cui si lasciano incantare per brevi parentesi di tenera follia.

Frassino Luna Nuova: Se siete nati durante le prime due settimane del segno, siete un Frassino Luna Nuova. Siete spontanei e molto affettuosi nei rapporti, ma capite subito quando qualcuno cerca di approfittarsi di voi. La libertà e l’indipendenza sono molto importanti per voi. Avete un carattere amichevole ed altruista ma dovete ricordarvi che a volte dovreste pensare anche a voi stessi. Siete molto interessati sia al teatro che alla salute.

Frassino Luna Piena: Se siete nati durante le ultime due settimane del segno, siete un Frassino Luna Piena. Siete molto generosi, estroversi e umili. Avete grande resistenza e concentrazione. Siete molto originali con una tendenza alla eccentricità. A causa della vostra natura compassionevole, a volte, vi ritrovate a sostenere diverse cause.

ONTANO
Ogham: Fearn

Periodo dell’anno: 18 marzo – 14 aprile

Gli ontani sono noti per la lucentezza violacea che hanno durante la primavera. La loro corteccia di solito è coperta di licheni, formando dei segni che sembrano geroglifici. Al taglio, la linfa degli alberi diventa di colore rosso, che ricorda il sangue. Questo “sangue” era visto dai Celti come un segno di generosità dell’albero che veniva utilizzato come carbone e materiale da costruzione.
Gli Ontani crescono meglio in zone umide, vicino a paludi e fiumi, il loro legno è incredibilmente resistente all’acqua. Il legno dell’Ontano è stato usato per costruire di tutto, dai ponti alle fondamenta di case e chiese medievali… anche parti di Venezia sono costruite con esso. In Irlanda, i rami dell’ontano venivano utilizzati per costruire bare, collegando così l’albero alla morte.
Gli Ontani sono stati utilizzati in medicina per tutto, dalla diarrea, alla nausea, ai dolori muscolari.
In alcune zone dell’Irlanda, ancora oggi è considerato un crimine abbattere un ontano. Se lo fate, siete responsabili degli eventuali incidenti che si verificano in paese. Lo spirito dell’ontano tagliato può far bruciare la tua casa per vendicarsi.
Una leggenda Irlandese vuole che il primo uomo sia venuto dall’ontano (la prima donna è venuta dal sorbo degli uccellatori).

Alle persone nate sotto il segno dell’Ontano piace viaggiare e cavarsela da soli. Sono molto coraggiosi e competitivi. Sono abbastanza divertenti, ma si arrabbiano facilmente. Sono ottimi genitori e imprenditori.
Solidità, resistenza e forza di carattere contraddistinguono dunque questi nativi, ostinati, irruenti, determinati a centrare l’obiettivo che perseguono senza risparmiarsi: nati per comandare e per combattere, rischiano tuttavia di urtare, con la loro asprezza, i caratteri più indecisi e sensibili; in compenso, anche se dispotici, sono generosi, brillanti, coraggiosi, insomma dei leader, veramente capaci quando si tratta di organizzare e di comandare.
L’autoritarismo non li abbandona neppure in amore, dove manifestano appieno tutta la loro foga, gettandosi a capofitto nei rapporti, senza fermarsi a valutarne le conseguenze; sessualità bollente, ma poco attenta alle esigenze del partner, anche perché, quando in gioco c’è una meta ambita, non si fanno certo scrupolo di ferire, pur di centrare il oro obiettivo.
La loro più grande sfida è imparare quando è il momento di combattere e quando è il momento di lasciare che le cose rimangano come sono.

Ontano Luna Nuova: Se siete nati durante le prime due settimane del segno, siete un Ontano Luna Nuova. Potete essere inquieti e indecisi. Siete molto sinceri e coraggiosi in tutto quello che fate, ma a volte è necessario ricordarsi di fare un passo indietro e avere una visione più ampia o, chiedervi cosa succederà continuando ad insistere.

Ontano Luna Piena: Se siete nati durante le ultime due settimane del segno, siete un Ontano Luna Piena. Siete persuasivi e sicuri di voi. Sapete affrontare le crisi. Siete molto sensuali, godete del sesso, del buon cibo e del lusso… ma a volte è necessario ricordarvi di frenare la gelosia. Siete bravi finanziariamente, e potreste avere grande successo finanziario attraverso gli investimenti.

SALICE
Ogham: Saille

Periodo dell’anno: 15 aprile – 12 Maggio

Nella mitologia celtica, il salice era sacro alla Triplice Dea. Nel loro mito della creazione, sotto le radici del salice si trovavano due uova scarlatte del serpente di mare che contenevano il Sole e la Terra. L’universo è nato da queste uova, che collega il salice con l’inizio della vita. Proprio come Adamo, che fu il primo uomo nella religione cristiana, il salice è stato il primo albero nella Creazione per i Celti.
Il salice ha una lunga storia collegata alla magia. La parola “strega” deriva dal nome del salice, perché le streghe adoravano il salice. Il legno del Salice era ed è ancora usato nelle cerimonie magiche per aumentare le abilità psichiche.
Gli Alberi di salice si trovano di solito nelle zone umide, e a questo proposito il salice è stato a lungo associato con la Luna. I Druidi capivano la connessione dei salici con l’acqua e la luna, e credevano che il salice portasse visioni psichiche e intuizione nella vita e negli aspetti più oscuri della psiche umana.

Le persone Salice sono intelligenti e testarde. Sono alleati potenti e feroci avversari. Possono essere riservate, il che rende difficile conoscere il loro vero io. La famiglia è molto importante per loro. Essi eccellono come insegnanti e nelle posizioni dove possono influenzare l’opinione pubblica.
Come il loro legno, duttile ma resistente, i nativi del salice sanno cavalcare le difficoltà e calibrare la fatica, sia fisica sia psichica, per non trovarsi mai a corto di energia.
Sostenuti da un’eleganza innata e da un fascino istintivo, riscuotono consensi anche immeritati; spesso, infatti, ricorrono alle proprie capacità seduttive per piegare eventi e persone a proprio vantaggio.
Col denaro intrattengono ottimi rapporti e vanno pazzi per la proprietà, che perseguono con costanza e difendono con ostinazione.
Il gioco amoroso li intriga ma non vivono di romanticismo, tenendo sempre ben presente il lato pragmatico dell’esistenza.
Amano la natura, la campagna, i buoni manicaretti, la pigra sensualità del gioco erotico ma non disdegnano neppure piaceri più raffinati, come la musica e l’arte.

Salice Luna Nuova: Se siete nati durante le prime due settimane del segno, siete un Salice Luna Nuova. Anche se siete lunatici e inaffidabili, sapete affrontare i cambiamenti e quando cogliere le opportunità che vi vengono incontro. Potreste essere estroversi e impulsivi, agendo prima di ponderare bene le cose. Amate l’avventura e conoscere nuovi luoghi per evadere.

Salice Luna Piena: Se siete nati durante le ultime due settimane del segno, siete un Salice Luna Piena. Preferite seguire la vostra saggezza interiore piuttosto che prendere per buono il parere degli altri. A volte questo vi mette nei guai, perché potreste anche ignorare un buon consiglio per dimostrare di avere ragione. Tuttavia, la vostra intraprendenza e l’intelligenza vi aiutano a superare gli eventuali problemi che incontrate nel vostro il cammino.

BIANCOSPINO
Ogham: Huath

Periodo dell’anno: 13 Maggio – 9 Giugno

L’albero di Biancospino appartiene alla famiglia delle rose. Come le rose, è coperto di spine pungenti. Tanto è vero, che il nome stesso contiene la parola “spino”.
Il biancospino è stato a lungo utilizzato in Gran Bretagna e in Germania come siepe per delimitare i confini di proprietà e per i recinti degli animali. Il legno è spesso usato per le sculture e per fare scatole e pettini. E’ anche una delle migliori fonti di legna per il fuoco perché brucia bene.
Il biancospino è stato usato in medicina fin dai tempi dei Celti. Ancora oggi, è usato per curare la pressione alta e il diabete infantile. Le sue foglie possono essere fumate come foglie di tabacco o masticate per sopprimere la fame o aggiunte a minestre al posto degli spinaci. Le bacche sono ricche di pectina, permettendo loro di essere usate per fare gelatine. I fiori possono essere consumati crudi nell’insalata, ed i semi possono essere arrostiti e utilizzati come un surrogato del caffè.
Il Biancospino può essere abbastanza potente, quindi si deve usare cautela nell’uso medico veterinario.

Le persone del Biancospino sono carismatiche e creative. Sono grandi comunicatori e sono spesso alla ribalta. Sono strateghi intelligenti con forte senso dell’umorismo, ma hanno bisogno di controllare il loro temperamento.
Imprevedibili, mutevoli, veloci nelle idee e molto meno nell’azione, i nativi del biancospino sono degli irriducibili creativi, pronti perfino a distruggere la loro opera, per poi ricostruirla e migliorarla.
Rivolgono volentieri la loro infaticabile volontà all’educazione dei più giovani, proponendosi come amichevoli modelli, piuttosto che come autorità da rispettare: del resto, mobili e curiosi come sono, rimangono giovani a lungo e conservano, almeno nello spirito, un lato adolescenziale sempre pronto a meravigliarsi e a stupirsi.
Sensibilissimi alla grazia e alla bellezza, si lasciano facilmente catturare dall’amore, per poi sfuggirlo con la leggerezza di una farfalla alla ricerca di un altro fiore.
Tuttavia, l’amore per i bambini e il desiderio di allevare i propri giocano talvolta un ruolo decisivo, trasformandosi nella molla che li indirizza verso il fatidico passo del matrimonio.

Biancospino Luna Nuova: Se siete nati durante le prime due settimane del segno, sieteun Biancospino Luna Nuova. Seguite il vostro istinto e potete essere impulsivi. Tuttavia, una volta che avete deciso quello che volete, siete disposti a lavorare con gli altri per ottenerlo. Siete più riservati rispetto al Biancospino Luna Piena, sapete analizzare le situazioni prima di agire.

Biancospino Luna Piena: Se siete nati durante le ultime due settimane del segno, siete un Biancospino Luna Piena. Siete i non-tradizionalisti per eccellenza e non vi piace essere forzati a prendere impegni. Siete molto aperti sulle cose e avete forti desideri, ma dovete stare attenti a non lasciarvi distrarre.

QUERCIA
Ogham: Duir

Periodo dell’anno: 10 Giugno – 7 luglio

La quercia era il principale albero sacro dei Druidi. Il mese della Quercia segnava la svolta del tempo da un momento di crescita e ad uno di ritiro della terra. Il suo mese conteneva il Solstizio d’Estate, e l’albero rappresenta forza, successo, guarigione, fertilità, ricchezza, e buona fortuna.
Il legno della quercia è molto forte e resistente. E’ utilizzato per la costruzione di case, barche, botti, mobili, e carni, pesce, per affumicare carne e altri alimenti. Dalle ghiande si ricava una farina e le stesse sono il cibo preferito dei maiali.
La corteccia della quercia è usata per trattare la dissenteria ed eruzioni cutanee. Le ghiande possono essere utilizzate per l’alitosi e la costipazione.

Gli individui della Quercia sono carismatici, determinati e auto-motivati. Sono grandi leader e hanno un ottimismo contagioso. I loro principali difetti sono che non sempre sanno quando tenere la bocca chiusa e tendono ad accollarsi dei rischi finanziari.
Albero magico e protettivo di mezza estate, trasferisce in chi viene alla luce sotto la sua influenza, tutta la sua solida e luminosa bellezza. Tranquilli e decisi, i nativi della quercia non si scompongono mai né tornano sulle loro decisioni. Sono, insomma, capi ideali, brillanti punti di riferimento, ma a causa della loro rigidità, sono spesso più rispettati che amati. Non gradendo i cambiamenti né, tanto meno, l’imprevisto che li disorienta, danno il meglio di loro stessi nelle situazioni stabili e rassicuranti.
Sensibili alla potenza della folgore, come la pianta che li influenza, vivono amori intensi e brucianti, ma distinguono sempre con estrema lucidità l’erotismo dall’affetto coniugale; vivono come parentesi senza importanza i colpi di fulmine a cui sono soggetti e difendono a spada tratta i vincoli affettivi duraturi.

Quercia Luna Nuova: Se siete nati durante le prime due settimane del segno, siete una Quercia Luna Nuova. Vi piace stare al centro dell’attenzione e mettervi in mostra. Siete molto generosi e creativi. La vostra natura generosa però può indurvi ad accettare di fare più di quanto si riesca.

Quercia Luna Piena: Se siete nati durante le ultime due settimane del segno, siete una Quercia Luna Piena. La vostra vita subisce spesso qualche tipo di cambiamento o di evoluzione. Siete molto indipendenti e creativi. Potreste avere il talento come scrittori e avere successo in questo campo… anche se vi può sembrare impossibile!

AGRIFOGLIO
Ogham: Tinne

Periodo dell’anno: 8 Luglio-4 Agosto

L’albero dell’Agrifoglio è un sempreverde che produce una bacca rossa che è tossica per gli esseri umani. Gli uccelli invece amano questi frutti, mentre cervi e pecore si cibano delle sue foglie. Il primo albero di Natale è stato un Agrifoglio. Prima che l’Agrifoglio venisse associato al Natale, è stato utilizzato dai Celti nelle loro pratiche religiose e festività. I rami dell’Agrifoglio venivano appesi alle porte e alle finestre per tenere fuori gli spiriti maligni e per scongiurare i fulmini. Foglie e rami venivano portati in casa durante l’inverno per aiutare le fate che si credeva amassero il caldo. Il legno dell’albero di Agrifoglio era usato per costruire le armi.
Oggi, il legno dell’Agrifoglio è usato per fare i manici delle teiere e i bastoni da passeggio.

La sua funzione rituale, così accentuata presso i druidi, ha conferito all’Agrifoglio, dalle bacche rosse come piccoli soli, un ruolo onorifico, dovuto forse al suo caldo simbolismo di eroismo e potenza vitale.
Solari appaiono di conseguenza i nati in questo periodo dell’anno, egocentrici e perfino narcisisti, come soli al centro delle orbite planetarie, ma al contempo estroversi, generosi e portati ad illuminare gli altri.
Grazie al magnetismo che emanano e alla capacità di pensare sempre al positivo, cadono sempre in piedi e, qualsiasi iniziativa intraprendano, hanno comunque la vittoria in tasca.
Nati per comandare, sanno come attrarre il prossimo nella loro aura, per poi sottometterlo grazie a una marcata volontà. Decisi, orgogliosi e anche piuttosto rigidi in fatto di ideali, amministrano splendidamente, ma sempre secondo il proprio senso di giustizia.
Molto stimolanti in amore, oltre a un profondo coinvolgimento, si aspettano dal partner la massima compartecipazione erotica; da parte loro, sanno essere caldi, comunicativi e convincenti, ma solo di rado si offrono interamente.

Agrifoglio Luna Nuova: Se siete nati durante le prime due settimane del segno, siete un Agrifoglio Luna Nuova. Vi piace aiutare le persone, sia che si tratti di dare una mano, una spalla su cui piangere, o dare assistenza finanziaria. E’ facile per voi entrare in disaccordo con la vostra famiglia. Sei una persona premurosa ma gli altri non sempre lo comprendono. Qualunque sia la tua professione, riesci a realizzarti.

Agrifoglio Luna Piena: Se siete nati durante le ultime due settimane del segno, siete un Agrifoglio Luna Piena. Vi piace la storia e la tradizione. Siete popolari perché siete affettuosi con gli altri, ma potreste avere difficoltà a gestire le critiche. Avete una mente eccezionale per le imprese e riuscite a raggiungere il benessere materiale.

NOCCIOLO
Ogham: Coll

Periodo dell’anno: 5 agosto-1 settembre

Il Nocciolo era molto importante per i Celti. Nella mitologia irlandese, l’Aes Sidhe (Fairie) era lo spirito che viveva nel Nocciolo. Hanno anche nominato uno dei loro Dei, come il nocciolo – Mac Coll o “figlio del Nocciolo” – ed è diventato uno dei tre primi sovrani d’Irlanda. Il Nocciolo era ritenuto così importante, che chi lo tagliava poteva essere condannato a morte.
I Celti credevano di poter ottenere grande saggezza e conoscenza delle arti e delle scienze mangiando le nocciole. I poteri dell’albero della sapienza erano così grandi che i Druidi usavano bacchette di Nocciolo quando dovevano arbitrare dispute o amministrare la legge.
Le foglie di Nocciolo sono utilizzate per le vene varicose e per migliorare la circolazione. Le nocciole macinate mescolate con acqua e miele sono un vecchio rimedio popolare per il trattamento della tosse.

I nativi del Nocciolo sono persone intelligenti e orientate al dettaglio, spesso analizzando ogni situazione. Esse tendono ad avere una bassa autostima e molta energia nervosa. La loro forza è la loro mente. Si tratta di grandi progettisti e organizzatori, e spesso eccellono come studiosi.
Una natura spirituale, soffusa e spesso sfuggente, fa del Nocciolo il più angelico dei segni arborei dei celti.
Ma dietro a questa apparenza eterea, i nativi celano un’ironia mordente, capace di fare a fette chiunque cerchi di fermarli. Razionali e al contempo intuitivi, apprendono con facilità, eccellendo più nelle attività intellettuali che in quelle pratiche.
Sono affascinati dalla comunicazione in qualsiasi forma, dal libro al cinema, dall’arte al dialogo medianico; eppure, questi individui eccezionali, preferiscono rifugiarsi in situazioni professionali subalterne, al riparo da obblighi e responsabilità, per poter lasciar spazio alla loro vita interiore.
Anche in amore, all’unione fisica e alle fiamme della passione, che spesso li spaventa, preferiscono la fusione di due anime, in vista di un obiettivo spirituale comune.

Nocciolo Luna Nuova: Se siete nati durante le prime due settimane del segno, siete un Nocciolo Luna Nuova. Molto curiosi, dovete fare attenzione che il vostro desiderio di conoscere non diventi troppo invadente nella vita degli altri. Siete molto imparziali. Avete un grande interesse per le arti, e siete abbastanza creativi.

Nocciolo Luna Piena: Se siete nati durante le ultime due settimane del segno, siete un Nocciolo Luna Piena. Siete molto onesti, con una tendenza, avolte, ad essere troppo incisivi. Vi piace l’insegnamento, dove è possibile concentrarsi maggiormente sulla teoria piuttosto che sull’applicazione pratica. Questa preferenza per la teoria si riflette anche nelle altre aree della vostra vita.

VITE
Ogham: Muin

Periodo dell’anno: 2 Settembre – 29 Settembre

Probabilmente sembra strano trovare una pianta come la Vite nello Zodiaco degli Alberi. Ma i Celti effettivamente consideravano qualsiasi pianta con un fusto legnoso come un albero.
In realtà, la Vite non è nemmeno una pianta autoctona della Gran Bretagna. E’ stato importata dai Celti durante l’età del bronzo.
Quando si pensa ad un vitigno, la prima immagine che viene in mente è probabilmente quella della vite d’uva. Ma non c’è modo per noi di sapere realmente a quale tipo di vite i Celti si riferissero. Potrebbe essere anche la vite di rovo (Bramble Vine).
La Vite cresce a spirale, un simbolo importante per i Celti. Le spirali avevano grande importanza nella loro religione. È possibile vedere le immagini di spirali e viti in tutti i loro arazzi, sculture, e nodi. Il suo significato è collegato all’eternità, alla crescita e al rinnovamento.
Nello zodiaco celtico, la Vite è collegata all’equinozio d’autunno, un evento importante che segnava il momento del raccolto e che il sole sarebbe presto scomparso per l’inverno.

I nativi della Vite sono molto raffinati e percettivi. Tuttavia, hanno la tendenza agli sbalzi d’umore – un momento sono felici e un attimo dopo tristi. La loro natura è gentile e li aiuta molto nel servizio pubblico.
Esaltazione ed euforia, del resto, sembrano proprio essere le caratteristiche dominanti dei nativi che, a seconda dell’umore e della qualità dell’ambiente a cui sono sensibilissimi, possono essere teneri o aggressivi, disponibili o intrattabili. Si tratta, insomma, di appassionati e infiammabili idealisti, governati troppo dal cuore e troppo poco dal raziocinio, innamorati dei valori dell’arte e della giustizia: il ragionamento non è il loro forte e l’organizzazione men che meno, fatto questo che rischia di procurare loro non pochi guai.
Nonostante la simpatia che emanano, non si sta volentieri in loro compagnia, perché sono troppo im prevedibili e sconclusionati per essere rilassanti: distruggere e ricostruire, ferire per poter risanare, questo è il leit motiv della loro esistenza.
In amore riescono comunque a trovare un equilibrio, a dispetto degli sbalzi emotivi e dell’aspetto geloso e violento del loro carattere.

Vite Luna Nuova: Se siete nati durante le prime due settimane del segno, siete una Vite Luna Nuova. Avete una natura entusiasta, mostrate apertamente le vostre emozioni, ma spesso avete difficoltà a venire a patti con alcuni aspetti della vostra vita. Bisogna cercare di capire che non si può essere perfetti.

Vite Luna Piena: Se siete nati durante le ultime due settimane del segno, siete una Vite Luna Piena. Siete compassionevoli e non serbate rancore. Vi piace appagare i sensi, a volte anche troppo. Siete molto bravi negli affari, e la sicurezza finanziaria è una priorità per voi. Tuttavia, a volte possono sorgere problemi quando non ultimate i progetti iniziati.

EDERA
Ogham: Gort

Periodo dell’anno: 30 settembre – 27 ottobre

Come la Vite, anche l’Edera rientra nella categoria degli alberi per i Celti perché ha un fusto legnoso.
Le foglie sempreverdi dell’Edera erano ammirate dai Celti che le intrecciavano in collane o ghirlande da mettere in testa per rappresentare un pensiero chiaro e una connessione con la natura. Si credeva anche che indossare queste ghirlande o corone impedisse di ubriacarsi quando si beveva tanto vino.
L’Edera può crescere praticamente ovunque, anche nelle condizioni più difficili. Avvinghiandosi intorno a tutto ciò che incontra. Questa capacità di resistere a grandi ostacoli ha dato all’Edera il significato di forza, flessibilità, determinazione, e la capacità di affrontare sfide difficili.

I nativi Edera sono esuberanti ed originali. Possiedono una quantità infinita di energia che permette loro di procedere a lungo dopo che gli altri hanno rinunciato. Sono molto amichevoli, divertenti ed ottimisti. Anche se non sono portati per lo studio, possiedono un talento che spesso li porta ad avere successo. Una volta che si prefissano una meta, sono decisi a raggiungerla, non importa quanti ostacoli possano incontrare lungo la strada.
La corrispondenza simbolica dell’Edera con il soffocamento e il veleno, le ha attribuito presso i Celti un significato di morte-rinascita, di passaggio, necessariamente doloroso, verso una forma superiore di esistenza.
Che si tratti di studio, di lavoro o d’amore, tutto quanto è misterioso e insolito attrae questi nativi, così attenti al lato più nascosto delle cose.
Nei rapporti sociali si fanno apprezzare per la loro sobria eleganza e, a patto che se ne tolleri la possessività, per il loro cuore, rustico ma fedele, capace di sentimenti inossidabili.
Ma nonostante il rapporto di coppia rientri tra le loro mete più ambite, è raro che incontrino l’anima gemella, con la quale realizzare quell’affinità elettiva cui tendono, al di là della dimensione più fisica dell’amore.
Quando poi non si sentono corrisposti, supplicano, esasperano, si attaccano, come fa proverbialmente la loro pianta-guida, oppure si riavvolgono su se stessi e riscoprono la loro indipendenza, che li conduce verso i valori della ricerca esoterica, della letteratura, dell’arte.

Edera Luna Nuova: Se siete nati durante le prime due settimane del segno, siete un’Edera Luna Nuova. Siete individualisti, pensate fuori dagli schemi in tutto quello che fate. Spesso avete difficoltà a prendere decisioni, che possono ostacolare il vostro successo nella vita. Siete irrequieti, il che non vi aiuta quando si tratta di prendere decisioni – perché accontentarsi di una cosa quando si possono avere tante opzioni? Passione per l’arte.

Edera Luna Piena: Se siete nati durante le ultime due settimane del segno, siete un’Edera Luna Piena. Non vi arrendete mai, non importa quanto brutta la situazione possa essere. Trasmettete comunque l’immagine che tutto funzioni alla perfezione. Avete la tendenza a fare tutto il possibile per arrivare in cima, anche a costo di essere spietati e manipolatori. Questo può causare problemi se non si sta attenti. Sapete coraggiosamente affrontare qualsiasi sfida che la vita vi presenti. Potete essere molto intuitivi.

CANNA DI GIUNCO
Ogham: Ngetal

Periodo dell’anno: 29 ottobre – 24 novembre

I Celti consideravano la Canna di Giunco un albero per via del suo fitto sistema radicale, simile a quella di un albero. Inoltre, vi sono tipi di canne che possono crescere fino all’altezza di un albero – 10 metri o più.
I Celti usavano le canne per fare tetti e pavimenti per le loro case. Le canne oltre ad isolare la casa dall’acqua, la profumavano (le canne hanno un odore dolce al taglio).
Erano molto apprezzate dai Bardi perché con esse creavano flauti, fischietti e altri strumenti a fiato. Strumenti che i Bardi suonavano per intrattenere ed educare con le storie che raccontavano. Le canne suonano una propria musica quando il vento soffia attraverso il loro campo.
Per via del loro uso come strumenti da parte dei Bardi, hanno assunto il significato di comunicazione e di saggezza.

In generale, i nativi Canna di Giunco sono fantasiosi con una chiara visione di questioni complesse. Sono bravi amici, ma possono essere anche fortemente gelosi… Sono persone che lottano per il potere, sia in famiglia che nella società. Sono meravigliosi capi, ma spesso sono vittime della sindrome di “Peter Pan”. Sono dei compagni immensamente premurosi e appassionati finché riescono a tenere la loro vena gelosa sotto controllo. Alterne fasi di serenità e di burrasca, di castità assoluta e di passione incontrollata in amore. I Canna di Giunco sono “i grandi sopravvissuti” della vita, ma spesso si scontrano con l’ostilità degli altri piuttosto che avere il loro aiuto. E’ necessario per questi individui riuscire ad unire un senso di scopo alla loro forte volontà, al fine di prevenire un percorso di auto-distruzione.
L’ambiente influenza pesantemente il loro temperamento mutevole, al punto che basta un contatto con persone allegre e stimolanti perché diano il meglio di sé, con trovate geniali e innovative.
Le tematiche del superamento, del rinnovamento e della rinascita li affascinano moltissimo; dovranno però guardarsi dai rischi di contagio psichico, sempre in agguato per dei ricettivi del loro calibro.

Canna di Giunco Luna Nuova: Se siete nati durante le prime due settimane del segno, siete un Canna di Giunco Luna Nuova. Siete impazienti e agite d’istinto, rapidamente decidete se qualcuno è un vostro amico o nemico. Farvi cambiare idea può essere difficile quanto spostare una montagna. La vostra vita non è facile, ma sapete tenere sotto controllo le vostre azioni. Siete molto analitici e curiosi di sapere come funziona la vita. Non fatevi scoraggiare, perché si ha la possibilità di conoscere l’ignoto.

Canna di Giunco Luna Piena: Se siete nati durante le ultime due settimane del segno, siete una Canna di Giunco Luna Piena. Sapete combinare sottigliezza e assertività. Questo vi permetterà di fare molto, ma non senza sconvolgere gli altri lungo il vostro cammino. È possibile appianare tutto su se permettete al vostro senso di equità e compassione di guidarvi. Quando incontrate un ostacolo, non solo questo vi aiuta a convincervi che siete sulla strada giusta… ma vi rende ancora più determinati nell’andare avanti.

SAMBUCO
Ogham: Ruis

Periodo dell’anno: 25 Novembre – 23 Dicembre

Il Sambuco è stato un albero importante fin dai tempi più antichi. Decori delle sue foglie venivano scolpiti sulle pietre di selce utilizzate nelle cerimonie funebri, dove l’immagine della foglia simboleggiava morte e rinascita. Questo significato è proseguito con i Celti con il mese del Sambuco che cade nel mese del Solstizio d’Inverno – un momento che rappresenta morte e rinascita.
Per i Celti, il sambuco era un albero di giudizio e di protezione. I Druidi pronunciavano le sentenze sotto questo albero. I rami venivano appesi sopra le stalle per proteggere i cavalli dagli spiriti maligni. Le foglie e i fiori erano usati per tenere lontani gli insetti. Si pensava anche che l’albero offrisse protezione dai fulmini, e le case venivano costruite accanto ai sambuchi per questo motivo.
I fiori del Sambuco venivano utilizzati per il trattamento di tutto, dalle verruche, al raffreddore all’epilessia. Le bacche di sambuco erano mangiate sia dagli esseri umani che dagli uccelli, e lo sono ancora oggi.

Le persone del Sambuco sono molto intelligenti ed energiche. Esse vivono con costanti cambiamenti e bramano la sfida mentale e fisica. Sanno fare meglio quando c’è tanta varietà nella loro vita. L’individuo Sambuco evolve gradualmente nel corso della sua vita, in gioventù, è incline a perdere molto tempo ed energie su iniziative o progetti senza valore e non si crea una stabilità se non più tardi nella vita. Ha l’abitudine fastidiosa di credere di avere sempre ragione, e la parte fastidiosa è che quasi sempre è vero.
I nativi del Sambuco possono navigare vittoriosi attraverso le peggiori difficoltà per poi perdersi all’improvviso nel classico bicchiere d’acqua: coraggiosi e intraprendenti, ma soltanto finché l’emozione non prende il sopravvento, rendendoli facili prede dell’entusiasmo o della depressione. Per fortuna, però, simpatici e straripanti di talenti come sono, trovano facilmente dei sostenitori, disposti ad occuparsi di loro. Portati per le passioni intense e per i desideri fanciulleschi, amano profondamente e con grande generosità e gentilezza; ma in cambio esigono stima, rispetto nonché un piacevole e stuzzicante corteggiamento.

Sambuco Luna Nuova: Se siete nati durante le prime due settimane del segno, siete un Sambuco Luna Nuova. Siete bravi oratore e utilizziate la vostra capacità per lottare in ciò in cui credete. Avete molta energia e rispondete prontamente alla vita, spesso seguendo gli impulsi piuttosto che la mente. Potreste fare meglio concentrandovi su una o due cose alla volta, piuttosto che cercare di ottenere tutto e subito. Amate trascorrere del tempo all’aperto, impegnandovi in attività fisiche – escursioni, giardinaggio, sport – tutto ciò che vi permette di tirare fuori la vostra energia. Di tutti i segni dello Zodiaco Celtico, siete quello che ha più probabilità di scalare il Monte Everest!

Sanbuco Luna Piena: Se siete nati durante le ultime due settimane del segno, siete un Sambuco Luna Piena. Preferite lavorare “dietro le quinte” dove non si è al centro dell’attenzione. Vorreste rendere il mondo un posto migliore e siete campioni contro la tirannia. Avete un grande senso dell’umorismo che facilmente diverte tutti intorno a voi. Avete le capacità per ottenere tutto ciò che vi prefiggete ma per voi, riuscire a raggiungere un obiettivo è la vera sfida! Ci sono così tante cose interessanti da vedere e da fare!

Fonti:
www.bifrost.it
“I MISTERI DEI CELTI” di Stefano Mayorca
“I Tarocchi Celtici” di Laura Tuan
Astrology of the ancients
La Chioma Di Berenice